Eccole…eccole!

Ce n’è voluto, quest’anno. Sembrava che la primavera non trovasse proprio la via per venire a schiudere i boccioli e colorare i giardini con la sua carezza tiepida, tenuta a distanza da un inverno ostinato che si è divertito a rovesciarci addosso settimane di pioggia. Ma alla fine anche lui si è dovuto arrendere per lasciare spazio al calore del sole, a cui sono bastati solo pochi giorni per rinnovare il suo miracolo stagionale. Una luce un po’ più intensa, un nuovo calore nell’aria limpida, la brezza fresca che asciuga la terra, e poi una mattina mi alzo ed eccole lì. Sono tornate, sono di nuovo qui, le mie rose inglesi sono fiorite anche quest’anno, più belle, numerose e profumate che mai.

Questa è la loro terza uscita da quando le abbiamo ricevute dal vivaio di David Austin, e non vedevo l’ora di godermi ancora una volta lo spettacolo meraviglioso della loro nuova fioritura.


Le prime ad arrivare sono state le Lady Emma Hamilton, con meravigliosi boccioli color arancio chiaro che sfuma delicatamente nel rosa, e coppe grandi e cariche di petali.


Emanano un delicatissimo profumo che si sente già da alcuni passi di distanza, e la fioritura è incredibilmente abbondante e continua.


Davanti alle Lady Emma fiorisce la bellissima Pat Austin, di un colore salmone intenso che nella luce del sole sembra quasi giallo carico, una delle mie preferite per compattezza, eleganza e portamento delle corolle.


Lì accanto si schiude la Summer Song, di uno straordinario colore arancio scuro che somiglia al cotto, con coppe rotonde e fitte di petali che di sera paiono sfumare lentamente nel rosso corallo.



Il gruppo successivo è quello delle rose gialle, le straordinarie Golden Celebration.


Anche queste coppe sono enormi, piene, e il colore è così intenso e uniforme che sembrano colorate con il pennarello.


La Golden Celebration è una rosa molto rifiorente, e la macchia gialla di questi cespugli spicca luminosa nel vialetto come una luce.

Più delicate e composte sono le Claire Austin, di un meraviglioso bianco puro con coppe medie che non si schiudono mai del tutto.

Il profumo è delicato e intenso, soprattutto la sera, e i boccioli hanno lievi sfumature rosa quando non sono ancora aperti.


Accanto alle rose bianche è sistemata la Generous Gardener, dalle corolle delicate di un tenue color rosa chiarissimo, molto elegante e con bel fogliame scuro.


La Brother Cadfael è senz’altro una delle più vivaci e ricche tra le rose inglesi, con grandi corolle color rosa carico, che somigliano alle peonie per forma e dimensione. Mi piace moltissimo la tonalità di rosa di questi fiori, che non sono né scontati né troppo sgargianti, solo bellissimi.



Anche la Gentle Hermione ha cominciato ad aprire le sue corolle a rosetta perfetta di un rosa delicato e luminoso che, una volta dischiuse del tutto, scoprono un cerchio di piccoli pistilli giallo chiaro.

Infine, tra le più spettacolari, la Queen of Sweden sta invadendo l’ultimo tratto del vialetto con le sue corolle giganti, morbide, profumate, di una sfumatura di rosa stupenda.


Abbiamo aspettato molti mesi per poter ritrovare tutta questa bellezza, ma finalmente il tempo delle rose è tornato, e la magia della fioritura si è ripetuta ancora una volta.

Ce la godremo per tutta l’estate, e intanto abbiamo già deciso che il prossimo anno ordineremo a David Austin nuove piante da sistemare sui balconi di casa. Perché la meraviglia non basta mai, e si può sempre moltiplicare…

6 Commenti

  1. Ciao Sally, che belle rose, complimenti! A me piacerebbe tanto coltivare dei fiori ma non sono assolutamente portata per queste cose, a mala pena riesco a far sopravvivere le piante grasse!
    Mi ha incuriosita la foto della spiaggia sotto il nome del tuo blog, è per caso la Sardegna?

  2. Ciao Simona! Grazie mille per i tuoi complimenti, mi fanno piacere perché amo moltissimo le nostre rose e mi fa piacere quando altri le apprezzano. ;o)
    Sono piante bellissime e non difficili da coltivare in realtà, sono forti nonostante l’aspetto delicato, e mi piacerebbe avere un giardino molto più grande per poterlo riempire tutto!
    Anche le piante grasse sono belle… ne abbiamo parecchie sul balcone e stanno già fiorendo anche quelle.
    La spiaggia della foto nell’intestazione del blog non è in Sardegna (che amo moltissimo) ma alle Seychelles, è un tratto della splendida Anse Sourse d’Argent a La Digue, un vero paradiso sulla terra…
    Purtroppo qui, per esigenze di adattamento al formato della pagina del blog, l’immagine tende a schiacciarsi un pochino e a risultare leggermente falsata, ma ti assicuro che quel luogo è uno spettacolo della natura….
    Grazie della visita, a presto!
    Farò un salto sul tuo blog, io adoro l’arte!
    Ciao!

  3. Ciao Gallina !!
    Ma che bello ritrovarti qui ! ;o))
    Grazie infinite, i tuoi complimenti mi fanno particolarmente piacere perché so dai tuoi post quanto ami i fiori e le piante e so che comprendi bene la loro meravigliosa magia…!
    Queste fioriture sono una vera gioia per gli occhi e anche per il cuore, e quest’anno non vedevo l’ora di ritrovarle.
    Un abbraccio a te, e in bocca al lupo per tutto. :o)
    Sei nei miei pensieri.
    Grazie ancora della gentilissima visita, a presto !

  4. tonia

    Ciao Sally,
    ho ammirato le tue rose,e sono qui appunto per loro.
    Se ricordi tanto tempo fa’,forse un anno e piu’ sei stata tu a dirmi di chiedere il catalogo rose di David Austin.
    Ieri,quando avevo scordato tutto e’ successo.
    Si,e’ successo che mi e’ arrivato il catalogo.
    I miei occhi non sanno dove guardare e mi sto perdendo fra le pagine.
    Sono da te perche’ tu che le stai coltivando puoi aiutarmi nella scelta.
    Io ho solo un balcone,lungo si,ma solo balcone.
    Dovrei coltivarle in vaso,non posso fare altrimenti.
    Ma non so decidere.
    Con la tua esperienza vorrei consigli.
    Al massimo tre piante,sul catalogo e’ scritto che se faccio l’ordine entro ottobre non pago la spedizione.
    Io vorrei tre varieta’ diverse,ma se voglio risparmiare sulla spedizione devo prenderne tre uguali.
    Al contrario prendero’ tre specie diverse.
    Quali rose vanno bene per me?
    Conto sul tuo aiuto.
    Hai ricevuto il nuovo catalogo?
    Ti ringrazio anticipatamente .
    Con simpatia.
    Tonia

  5. Ciao Tonia, ma che piacere risentirti ! :o)))
    Dunque ti è finalmente arrivato il catalogo di David Austin !!!
    Lo so, è difficile decidere…. sono tutte meravigliose.
    Anch’io ne ordinerò almeno tre per la prossima stagione, le voglio mettere sui balconi stavolta, ma mi servono rampicanti.
    Nei vivai dalle mie parti le rose inglesi costano moltissimo, anche 60,00€ a pianta! E non hanno una grande scelta di varietà comunque, così le ordinerò online di nuovo, visto che mi sono trovata bene.
    Sul sito c’è anche una sezione dedicata alla coltivazione in vaso, e magari ci puoi trovare buoni consigli.

    L’importante è che il vaso sia bello grande, e che tu le concimi regolarmente perché nel vaso non trovano il nutrimento che troverebbero nella terra.
    Il freddo non lo temono, ma l’umidità eccessiva e gli sbalzi climatici le fanno facilmente ammalare.
    E poi vanno un pò protette dal vento forte, come tutti i fiori, ma per il resto sono ottime piante che non necessitano di cure esagerate o complicate.

    Per la scelta che posso dirti? Dipende da cosa ti piace.
    Quelle che ho preso io si sono rivelate perfette, specialmente le Pat Austin e le Lady Emma Hamilton.
    Rifioriscono tantissimo e profumano in maniera deliziosa, sono un incanto e tutti i vicini mi hanno fatto i complimenti. ;o)

    Io di solito scelgo il colore che mi piace, poi vedo dove le devo sistemare, guardo che siano un tipo rifiorente (non da una sola fioritura all’anno), e scelgo le inglesi con le coppe più piene di petali e più grandi, che per me sono spettacolari.

    Ma ce ne sono tantissime meravigliose anche tra le piccole, e magari in una piccola bordura sono ideali… dipende da cosa ti serve e come vuoi che guarniscano il luogo dove le metti.
    Quelle indicate dal fiorellino vicino al nome, sul catalogo, sono consiglialte da David Austin per la loro qualità, e di solito sono davvero le migliori.

    Puoi anche scrivere al servizio assistenza e chiedere consiglio al loro giradiniere, è una persona gentilissima e molto esperta. Puoi scrivere la mail in italiano e anche lui risponde in italiano dando consigli e idee per le migliori composizioni.

    Spero che mi farai sapere cosa sceglierai!
    Sono sicura che a maggio avrai un balcone fioritissimo e bellissimo!
    A presto e buona coltivazione!

    Un abbraccio,
    Sally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *