Missione compiuta

Questa storia non la dimenticherò, è sicuro. Nell’era in cui la tecnologia ha fatto di qualunque luogo del pianeta il paese accanto, quei 33 minatori inghiottiti dalle viscere della terra sono diventati i vicini di tutti, e l’ansia per la loro sorte un sentimento comune al mondo. Da quando li hanno individuati ancora vivi là sotto, 17 giorni dopo il crollo della miniera, non c’è stato giorno in cui sia riuscita a non pensare a quegli uomini prigionieri dell’incubo più terrificante, ammassati in una grotta buia e senz’aria, con 700 metri di roccia sopra la testa e il pericolo continuo …