Venerdì 17 giugno 2011: spiaggia di Vlyha – Lindos

Questa è una cosa che mi ricordavo perfettamente, della Grecia. La luce arriva prestissimo e non c’è modo di fermarla, l’alba invade il cielo prepotente, sale veloce e dilaga ovunque in poco tempo, allagando inesorabilmente tutto quanto trova sul suo cammino. Compresa la piccola finestrella in alto sopra la nostra porta, che non è possibile oscurare in alcun modo, baluardo trasparente e inutile del nostro rifugio. C’è poco da fare, non sono neppure le 6,30 che sono sveglia, immersa nella luce intensa che ha già riempito la stanza. Se non altro la giornata si annuncia bellissima. Quando alla fine ci …