Irlanda

irlanda

Per il compleanno di Luca ho preparato una bella torta al cioccolato, ma il mio regalo non era quello naturalmente. Quest’anno ho deciso di unire due ricorrenze speciali – il suo compleanno e il nostro terzo anniversario di matrimonio – in un unico sogno: l’Irlanda.
Il biglietto aereo per raggiungere l’Isola magica sarà il mio vero regalo per lui.
Tra due mesi esatti infatti, il 18 giugno, saranno 3 anni che ci siamo sposati, e se tutto va bene, saremo a Dublino a festeggiare il ricordo di quel giorno bellissimo in cui la nostra vita vera è iniziata. E non solo a Dublino. Il periodo previsto per il nostro viaggio nella terra di Saint Patrick va dal 12 al 21 giugno, e in questo periodo cercheremo di fare un Tour a tappe che non lasci fuori nessuna delle mete più importanti di quest’isola meravigliosa: Dublino, Killarney, Galway, Cork, Limerik, Donegal, le Cliff of Moher, le isole Aran, il Connemara… nomi magici che fanno sognare solo a leggerli sulla cartina !
Stiamo preparando l’itinerario – noleggeremo un’auto per spostarci nei luoghi da visitare – cercando informazioni in rete per non tralasciare nulla, e già l’emozione di quello che potremo vedere ci riempie il cuore. Abbiamo richiesto online – e puntualmente ricevuto a casa gratis – guide di B&B e itinerari di scoperta dell’isola sul sito Discover Ireland, ora non ci resta che spulciarli per scegliere quello che ci interessa di più. Naturalmente ci siamo già procurati la nostra fidatissima Lonely Planet, e la sua dimensione “massiccia” ci ha subito dato l’idea di quanto quest’isola magica sia ricca di cose fantastiche da vedere. Non abbiamo ancora deciso se arriveremo fino in Ulster, dipende anche da quali saranno gli sviluppi politici in atto lassù, anche se Belfast e Derry ci attirano abbastanza.
Andare in Irlanda è un sogno che abbiamo da molto tempo, e anche ora che è tutto deciso mi sembra incredibile che partiremo davvero. E poi, ancora una volta, Luca trasformerà un mio vecchio sogno in realtà: essere a Dublino per il Bloomsday. Quante volte ho desiderato esserci quando ero una studentessa, assistere di persona ai festeggiamenti dedicati a Joyce il 16 giugno, vedere coi miei occhi tutti quei fan che attraversano in gruppo la città ripercorrendo le tappe di Leopold Bloom e anzi partecipare insieme a loro a questo evento… Quest’anno finalmente potrò farlo, e realizzare un altro mio desiderio.
Sarà perché è un’isola e io ho un feeling speciale con le isole, sarà perché solo lì si possono ammirare 40 diverse sfumature di verde, o perché so già che un paese dove un evento letterario è celebrato come festa nazionale è un paese che adorerò anche senza esserci mai stata, non lo so, ma so di certo che l’Irlanda è un luogo mitico per me, e che questo viaggio mi regalerà moltissime emozioni.
Ora non ci resta che aspettare il giorno della partenza, e nel frattempo, sognare.

4 Comments

  1. Cara Xis! Che bell’idea regalo che hai avuto! :o)
    Dublino è speciale, perchè ha molte cose da vedere, ma è anche da vivere. E’ una città che mi è rimasta nel cuore. Sono a disposizione per eventuali informazioni 🙂 Bacioni!

  2. Ciao Simo! Spero proprio che tutto andrà bene e che faremo un viaggio bellissimo ! Dublino mi attira tatnissimo, non vedo l’ora di vederla ! ;o))
    Naturalmente aspetto ogni consiglio possibile da te! Anzi, ci conto! Cose da vedere e da fare, luoghi dove dormire e dove mangiare, e tutto quello che pensi possa esserci utile!
    Se tu avessi un diario di viaggio da condividere sarei felicissima di leggerlo, in ogni caso tutto sarà ben accetto ! :o)
    Sai, non mi sembra ancora vero che ci andremo… lo sognamo da così tanto che ora mi pare impossibile che il sogno si realizzi! Ti terrò aggiornata! Bacioni ! :o))

  3. Ciao Xis :)))
    Certamente ti manderò notizie sulle cose viste da noi e che ci sono piaciute. Una te la dico subito: non perdere la visita a The Book of Kells, presso il Trinity College, e naturalemente una vista a tutto il College. Ci sentiamo presto. Un grosso abbraccio! 😉

  4. Secondo te potrei perdermi The Book of Kells??? :o)))
    Mai! E neppure il Trinity, la casa di Wilde, i luoghi di Joyce, la tomba di Yeats, quella di Swift, la casa di GB Shaw… e molte altre meraviglie letterarie, spero! Se penso che potremo assistere al Bloomsday…non mi sembra vero! ;o))
    Aspetto presto tue info soprattutto su luoghi che vi hanno maggiormente colpiti e sui B&B più caratteristici, e grazie già da ora per le dritte! Un abbraccio e a presto! :o))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *